Investimenti in innovazione e tecnologie, e l'incontro con l'astronauta Paolo Nespoli

Franklin Templeton Italia, società del colosso statunitense degli investimenti finanziari Franklin Templeton Group, martedì 22 settembre ha organizzato a Milano un evento – rivolto ai professionisti del settore –  dedicato al futuro, all'innovazione e agli investimenti in tecnologie, il cui ospite d'onore è stato l'astronauta Paolo Nespoli. Che, tra viaggi con lo Space Shuttle della Nasa e lunghi mesi in orbita sulla Stazione spaziale internazionale, nel corso di 3 missioni diverse ha trascorso nello Spazio la bellezza di 313 giorni (record italiano).

Nespoli, guardando tutto da lassù per tanto tempo, ha portato la sua prospettiva su futuro, innovazione e trasformazioni in atto: “il cambiamento è senza dubbio qualcosa di impegnativo e pesante, psicologicamente, professionalmente, ma dobbiamo guardarlo come un'opportunità”, rimarca l'astronauta, “perché la vita non sta ferma, è sempre in cambiamento, e non dobbiamo, non possiamo, stare fermi neanche noi: quelli che stanno fermi diventano come dei fossili, pietrificati fuori dal tempo, come dei dinosauri. Si muore se non si cambia”. E AstroPaolo rincara la dose: “per questo, anziché lamentarsi di quello che non c'è più, bisogna sempre guardare al futuro come a un'opportunità; bisogna guardare a quello che ancora non c'è, o che ancora non si sa, per scoprirlo, per conoscerlo, magari per primi. Quelli che non innovano, quelli che non guardano al futuro, invece, diventeranno come dinosauri”. E osserva: “secondo me i punti che in futuro saranno centrali nello sviluppo dei Paesi e della nostra civiltà saranno innanzitutto tre: innovazione, tecnologie, Biotech”.

Che, non a caso, sono anche i settori e gli scenari su cui sta puntando e investendo molto anche Franklin Templeton Group, che investe in innovazione dal 1968. “Innovare secondo noi è qualcosa che crea ricchezza, soprattutto nel lungo periodo”, fa notare Michele Quinto, Country Head di Franklin Templeton Italia. E spiega: “l'attività finanziaria ha un ruolo molto semplice: che è quello di veicolare con efficienza il capitale degli investitori. Il nostro ruolo è di cercare di allocare il capitale di investimento nei progetti e nelle opportunità più interessanti da un punto di vista sociale ed economico, che poi si trasformano in progetti profittevoli. Quindi più noi ricerchiamo efficienze nel mercato e più aiutiamo anche i progetti interessanti ad avere i capitali necessari per rappresentare una storia di successo”.

 

Nel corso dell'evento, moderato dalla bravissima giornalista scientifica Silvia Bencivelli, tra un racconto di Nespoli sul 'nuovo mondo' a bordo della Stazione spaziale internazionale, e un video ripreso attraverso l'oblò della stazione orbitante, è intervenuto in video-collegamento anche Jonathan Curtis, Vice president Portfolio manager del Franklin Technology Fund. Che sottolinea: “riteniamo che la grande opportunità in ambito tecnologico sia rappresentata dalla Trasformazione digitale e dai vari settori che la compongono: Intelligenza artificiale, Cloud computing, FinTech, Internet of Things, 5G, New commerce, Cyber security, collaborazione in Team. Crediamo che la Trasformazione digitale determinerà una crescita significativa in questi settori nei prossimi 10 anni e che, pertanto, rappresenti un'importante opportunità di investimento”. 

Del resto, Idc stima in oltre 1.000 miliardi di dollari gli investimenti globali delle imprese in Trasformazione digitale nel 2020, “ma noi riteniamo che questo sia solo l'inizio, in quanto aziende e società introdurranno sempre più tecnologie per le loro varie attività, in modo sempre più approfondito, e per servire consumatori sempre più connessi”, rileva l'analista finanziario americano. Solo la Space economy, secondo le stime dell'Esa (European space agency, l'Agenzia spaziale europea), è un mercato da 350 miliardi di euro l'anno. Con un tasso di crescita costante pari al 3% l'anno, per un valore globale tra 10 anni di circa 440 miliardi di euro. Gli investimenti dell'Esa nel prossimo triennio ammontano a 11 miliardi id euro, mentre l'Industria dello Spazio in Italia – sesta potenza spaziale al mondo – conta 600 imprese, un fatturato nel 2018 di 2,2 miliardi di euro, e il 70% del Business spaziale è nell'Export. 

In questo scenario avveniristico, ma molto concreto, Alessio Pagni, Senior sales executive di Franklin Templeton Italia, sottolinea: “in Franklin Templeton abbiamo tre soluzioni di investimento specifiche per beneficiare della crescita e delle prospettive del settore tecnologico e biotecnologico.

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi e ricevere una consulenza.

Contatti

Adriano Loponte

Piazza Erculea 15
20122 - Milano
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!